Sham el Nessim, per le vacanze di Pasqua in Egitto

Le vacanze di Natale sono appena trascorse, ma tutti gli amanti dei viaggi pensano già alle prossime festività e alla prossima meta.

Pasqua è l’Egitto sono il connubio ideale per vivere i prossimi giorni di festa in un modo nuovo, secondo tradizioni e riti mai visti in luoghi non molto lontani , ma intrisi di suggestioni uniche. Tra deserti, coste incontaminate e sfingi si nascondono tradizioni che si tramandano ancora oggi dal 2700 a.C., come ad esempio la festività di Sham el Nessim.

Sbirciare tra le offerte di Pasqua in Egitto e scegliere quella più adatta è un modo per partire alla scoperta della Pasqua egiziana, per conoscerla e viverla in maniera unica

Legata alle antiche tradizioni dei contadini egiziani, la festività di Sham el Nessim nasce come un vero e proprio giorno dedicato agli Dei per i raccolti ottenuti. Nel tempo, e dopo la Cristianizzazione dell’intero Stato egiziano, la festività si allontana dalla sua connotazione religiosa diventando la prima festa di primavera mai realizzata prima, un omaggio alla vita e alla resurrezione che si sceglie di festeggiare il giorno dopo la Pasqua.

Il significato del termine Sham el Nessim è riconducibile a quello di “fiutare il vento” ricordando l’inebriante profumo che la stagione più bella dell’anno regala a tutti i popoli.

Originariamente, in questo giorno, venivano offerti dei fiori alla Dea dell’amore Harthor, si passeggiava lungo le rive del fiume Nilo tra danze ed eventi sportivi, perdendosi tra gli immensi giardini decorati da uova colorate che ornavano ogni angolo delle città. Oggi la tradizione non si è affatto modificata e rimane il momento dell’anno più atteso, l’unica festa capace di unire tutti i credi e le etnie dell’Egitto, in un clima gioviale e spensierato da trascorrere all’aria aperta tra gli amici più cari e la propria famiglia.

Dopo aver sistemato, alle prime luci dell’alba, una cipolla sull’uscio delle proprie abitazioni gli egiziani preparano il cibo tipico di Sham el Nessim da portare nei loro picnic: pesce essiccato, ricche insalate e frutta sono i tradizionali cibi preparati che rappresentano i simboli di una antica cultura, di pratiche culinarie secolari preparate fin dai tempi antichi per rendere omaggio ai propri Dei.

Per visitare l’Egitto, godere dei sui incantevoli paesaggi, delle spiagge da sogno scegli il periodo di Pasqua, si avrà così la possibilità di festeggiarla in un modo diverso, per fare delle tue vacanze un viaggio capace di arricchire la propria cultura con nuovi colori, sapori e paesaggi.

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo