Capodanno a Barcellona 2011

Da un recente sondaggio è emerso che le capitali europee più “gettonate” per trascorrere in allegria le ultime ore del 2010 sono Roma e Barcellona. Un motivo ci sarà! Dunque se è vero che nessuno mette in dubbio il fascino di Londra, Vienna, Parigi, Amsterdam e Berlino, appare evidente che la notte di San Silvestro a trionfare è il divertimento in puro stile “mediterraneo” che si respira nella Città Eterna e ancora di più nella colorata, multietnica e un pò matta metropoli catalana. L’atmosfera caliente e vitale si ritrova ancora di più tra le Ramblas, le spiagge e i tantissimi locali in occasione del Capodanno. Vediamo allora cosa ha in serbo Barcellona per la “Nochevieja”, anzi, ad essere precisi per il “Cap d’Any”, come si dice da quelle parti…

Per chi ha intenzione di bisbocciare e fare le ore piccole senza correre rischi, ebbene, il Capodanno a Barcellona è una autentica garanzia in fatto di divertimento! Il clima più che mite invoglia non poco ad aspettare la mezzanotte in giro, in primis a Plaza Catalunya, ottimo punto di ritrovo per i giovani, soprattutto all’Hard Rock Cafè, che ogni anno organizza un fantastico New Year’s Eve Party. Affollata più che mai la zona pedonale delle celeberrime Ramblas, nelle quali si riversano fiume di persone (l’anno scorso si calcola siano state ben 55.000!), turisti e non, senza dimenticare Plaza de Les Glories, dove svetta la Torre Agbar, il modernissimo grattacielo di Barcellona illuminato naturalmente a festa.

Non aspettate l’ultimo momento per decidere dove cenare, perchè la sera del 31 dicembre molti ristoranti sono chiusi: prenotate dunque per tempo, altrimenti vorrà dire che vi dovrete “accontentare” delle castanyes, le castagne arrosto. Se volete rispettare la tradizione locale, non fatevi mancare dodici chicchi d’uva (“premunitevi” al mercato della Boqueria sulla Rambla) da mangiare rigorosamente al fatidico scoccare dei dodici rintocchi di mezzanotte, perchè dicono sia di buon auspicio per l’anno che verrà. Tentar non nuoce…

Dopo l’orgia di fuochi d’artificio e brindisi, magari con El Cava, il rinomato frizzante spumante spagnolo, tutti a ballare! Di discoteche e locali che si stanno preparando per mega veglioni c’è solo l’imbarazzo della scelta: c’è chi fa tappa fissa nell’area del Port Olimpic e del Port Vell (al Maremagnum), chi preferisce il Baja Beach Club, il Kiut Disco, la Sala Apolo in Parallel e La Paloma. Per la notte più folle dell’anno segnaliamo anche il Razzmatazz in zona Bogatell, l’Ottozutz e il Luz de Gas vicino Gracia, la Sala Bikini e la Sala BeCool in Diagonal, il Moog nel Raval, il Sidecar e l’Harlem nel Barrio Gotico.

La notte di San Silvestro è molto facile che si scelga di concluderla all’alba in spiaggia. Tanti sono i temerari che si tuffano in mare, per quello che è il Primer Bany de l’Any, come a Sant Sebastià, di fronte al Club Natació Atlètic Barceloneta, che a coloro che si registrano all’iniziativa lascia anche un attestato ricordo e.. una salutare doccia calda!

In spiaggia è d’obbligo fare colazione con l’immancabile cioccolata calda possibilmente accompagnata dai churros (alla Barceloneta li trovate ovunque!).  Informazione senz’altro utile il fatto che il servizio della metropolitana funziona ininterrottamente a Capodanno, dunque ci si può spostare a piedi senza problemi da un luogo all’altro. Che cosa si può desiderare di meglio?

Tra un regalo di Natale  e l’altro trovate un attimo di tempo per visitare il sito Alberghi Barcellona e scegliere quale tra i numerosi b&b e hotel a Barcellona è quello che fa al caso vostro:  quindi prenotate, fate la valigia e.. felice Capodanno a Barcellona! Feliç Any Nou!!

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo