6 tappe per una passeggiata romantica a Firenze

Firenze non è solo una delle città d’arte più straordinarie al mondo. Agli innamorati, la culla del Rinascimento riserva tanti luoghi romantici, perfetti per un weekend o per un “mordi e fuggi” di una sola notte. Se cerchi qualche destinazione speciale per la tua prossima fuga in riva all’Arno, sfoglia la raccolta di hotel di Dimore D’Epoca, il portale numero uno in Italia per vacanze romantiche.

Ponte Vecchio

La prima meta è il ponte storico di Firenze. I riflessi dell’Arno. Le botteghe degli orafi. Gli archi a tutto sesto affacciati sulla città e gli scorci romantici, che qui si sprecano. Insomma, l’atmosfera c’è, basta scegliere il momento giusto della giornata. Evita le ore centrali: meglio il primo mattino o verso sera, al tramonto, quando i turisti sono pochi: chissà che non ci possa scappare un bacio con il tuo partner.

Ponte Santa Trìnita

Anche per questo ponte, meglio scegliere le ultime ore del giorno. Il tramonto è il momento perfetto. Per raggiungere Ponte Santa Trìnita, da Ponte Vecchio passeggia sul Lungarno degli Acciaiuoli. Per arrivare, bastano meno di cinque minuti a piedi. Molte guide segnalano questo ponte come uno dei più belli d’Italia, se non del mondo.

Cupola del Brunelleschi

Se non resisti all’idea di ammirare il più bel panorama dall’alto su Firenze, sali subito sulla Cupola del Duomo. Progettata da Filippo Brunelleschi nel primo Quattrocento, la cupola è la più grande in muratura mai costruita al mondo. Per arrivare fin sulla terrazza, non avrai che una strada se non i 463 scalini che girano a chiocciola nell’edificio. Una vista così romantica varrà bene la fatica, o no?

Chiesa di Santa Margherita de’ Cerchi

Meglio nota come la chiesa di Dante e Beatrice, la leggenda vuole che fu proprio qui che il poeta incontrò per la prima volta la sua musa ispiratrice. Non a caso, la chiesa si trova nel centro storico di Firenze, in Via del Corso, fra quella che è ancora conosciuta come la casa-torre di Dante, ma non è l’originale, e l’ex residenza della famiglia Portinari. La chiesa custodisce la tomba in pietra di lei, anche se fonti storiche più accreditate sostengono che Beatrice fu sepolta nella Basilica di Santa Croce.

Piazzale Michelangelo

Dal centro città punta verso l’Oltrarno. Per arrivarci, supera il fiume su Ponte Vecchio o, meglio ancora, su Ponte alle Grazie. Imbocca Via dei Renai e sali lungo la strada che s’inerpica fino alla terrazza panoramica più famosa di Firenze. La città sarà ai tuoi piedi. Oltre alla splendida vista, non perderti i due giardini vicini, quello delle Rose e quello dell’Iris: non te ne pentirai.

Collina di Bellosguardo

Sempre in Oltrarno, a metà via fra il Giardino di Boboli e quello di Villa Strozzi, c’è un luogo speciale, pronto per stupirti. Avresti mai pensato che in città potevi trovare un angolo di ridente campagna toscana? Basta salire sulla collina di Bellosguardo, fra strade contornate da uliveti e cipressi, belle ville e scorci pittoreschi sul centro storico di Firenze. Più romantico di così…

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo