Ponte 1 novembre in Toscana 2010

Si sta avvicinando la prima opportunità di break dalla intensa vita lavorativa dopo la pausa estiva, che, complice l’inevitabile clima autunnale, sembra sempre più lontana. Guardiamo avanti allora! Il ponte del 1 novembre in Toscana è certamente una delle opzioni più interessanti tra le tante che potrete prendere in considerazione. Il perchè non c’è da chiederselo, è così e basta! Arte, natura, cucina, storia… Se invece “osate” avere qualche dubbio, guardate un po’ che cosa offre la Toscana nei giorni intorno ad Ognissanti, da Firenze a Prato, da Viareggio a Pisa, da Siena a Lucca.

I nostri Etruschi a Prato

Fino alla fine dell’anno presso Palazzo Banci Buonamici di Prato è possibile assistere a una interessante mostra dove sono esposti alcuni importanti reperti rinvenuti dagli Scavi di Gonfienti e nel Tumulo di Montefortini a Carmagnano. Pochi pezzi, ma testimonianze preziose del mondo Etrusco nel massimo del suo splendore, un mondo caratterizzato dalla notevole apertura culturale e commerciale nei confronti di altri popoli, come con la Grecia e l’Oriente.

Archeologi nell’800. Le città riscoperte fra Etruria e Lazio antico a Vetulonia (Grosseto)

Come ci segnala il sito di Toscana Viva, se l’argomento vi appassiona, allora non dovete perdere neanche “Archeologi  nell’800, a Vetulonia, frazione di Castiglione della Pescaia (Grosseto).

Galileo Chini e la Toscana a Viareggio

E’ ospitata alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Lorenzo Viani, al Palazzo delle Muse di Viareggio una mostra che chiude in bellezza la lunga serie di iniziative legate alle Celebrazioni del Centenario del Movimento Liberty in Italia, promosse dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. In questa sede si intende puntare l’attenzione su Galileo Chini (Firenze 1873 – 1956), figura cardine nel panorama italiano e internazionale dell’art nouveau,. Sono esposte pitture, ceramiche, disegni e scenografie che mettono in risalto la capacità di Chini di attualizzare al gusto dei primi decenni del Novecento la tradizione toscana della bottega rinascimentale. Una bella iniziativa che chiuderà però i battenti il prossimo 5 dicembre, per cui approfittate del ponte del 1 novembre per vederla!!

La vita di Michelangelo a Siena

Sul sito di Siena Viva tutto quello che c’è da sapere sulla imperdibile mostra “La vita di Michelangelo“…

miropisa

Joan Mirò. I miti del Mediterraneo a Pisa

E’ stata inaugurata lo scorso 9 ottobre a Pisa la mostra “Joan Mirò. I miti del Mediterraneo”. Dopo la retrospettiva su Chagall, prosegue, stavolta con il genio del catalano Mirò, il ciclo triennale di mostre dedicate ai ai grandi artisti del Novecento e al loro rapporto con le tradizioni, la luce e le culture del Mediterraneo. Fino al 23 gennaio 2011 nelle sale sul Lungarno di BLU | Palazzo d’arte e cultura saranno esposte ben 110 opere firmate da Mirò: dipinti, sculture, illustrazioni dove i colori, il senso dello spazio e le tematiche più care a Mirò emergono in tutta loro sfavillante e inconfondibile bellezza, Assolutamente da non perdere.

Caravaggio e Caravaggeschi a Firenze

Tutte le info utili le trovate nell’articolo che Firenze Viva ha dedicato a “Caravaggio e Caravaggeschi“.

Sculture lignee a Anghiari (Arezzo)

Varrebbe la pena di recarsi ad Anghiari (siamo in provincia di Arezzo) anche solo per ammirare il modo in cui è stato rinnovato l’allestimento del Museo Statale di Palazzo Taglieschi. E’ qui che è ospitata una mostra molto interessante: un excursus che va dal Tardo Medioevo al Rinascimento che ruota tutto intorno al fascino naturale delle opere lignee di artisti come Tino di Camaino, Francesco di Valdambrino, Niccolò de’ Cori e Jacopo della Quercia. Si tratta però degli ultimi giorni della mostra: l’ultimo giorno per non perderla è infatti il 31 ottobre.

Munere Mortis. Complessi tombali d’età romana nel territorio di Lucca

Forse l’argomento non ha un “appeal” immediato, eppure i rituali mortuari della Roma antica rappresentano un tema centrale del nostro passato. Oggi il pubblico, peraltro gratuitamente, può apprezzare i risultati di venticinque anni di interminabili scavi e ricerche archeologiche condotte nel territorio di Lucca (San Ponziano, Frizzone). Fino al 31 ottobre presso la Casermetta del Museo Nazionale di Villa Guinigi.

Non c’è che dire: da Firenze a Siena, da Pisa a Lucca, il nostro passato, la nostra storia, la nostra arte, tutto viene come sempre impreziosito così come è giusto che sia. Regalatevi il ponte del 1 novembre in Toscana: non ve ne pentirete. Ma i giorni passano… per cui non esitate a prenotare uno dei b&b, agriturismo e hotel in Toscana, per quelli che saranno giorni di piacevole soggiorno in una regione che tutto il mondo ci invidia! Buona festa di Ognissanti!

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo