Capodanno a Venezia 2011

Non si può restare indifferenti all’innegabile fascino di Venezia, tantomeno in una serata speciale come è quella di San Silvestro. D’altra parte, se la città lagunare ha fama di essere romantica e malinconica, non è certo un mistero il suo lato più giocoso (un esempio per tutti? Il Carnevale!), che sa esprimersi al meglio in occasioni di grandi festeggiamenti, come è il caso di quelli del 31 dicembre. Capodanno a Venezia è un binomio che non tradirà le vostre attese: non potrebbe essere altrimenti, dato che parliamo di una attesissima ricorrenza dove il divertimento è d’obbligo e di una delle città che maggiormente il mondo ci invidia, tanto è bella e unica nel suo genere.

L’elettrizzante clima del conto alla rovescia che ci separa dal primo giorno del nuovo anno si respira in primis a piazza San Marco, che insieme a piazza Ferretto a Mestre ospita l’ennesimo appuntamento dal nome che è un tutto un programma, “Love“. Il format dell’iniziativa ormai collaudata quest’anno è nel nome della sostenibilità: il volume della musica sarà moderato, mentre verranno impiegate bottigliette riciclabili e infrangibili per brindare dall’aperitivo a mezzanotte.

Bellissima poi la scenografia realizzata da Mariano Light, una giostra luminosa che creerà riflessi particolari assieme alle 30 sfere soffiate in vetro di Murano, di diverso diametro e colore disposte ad h.o.c. nella piazza simbolo della città. Il tutto sarà condito dagli spettacolari effetti pirotecnici che si ispirano al 150° anno dell’Unità d’Italia, che ricorre appunto nel 2011.

La parte del leone come sempre spetta al Casinò Municipale, dove c’è da scommettere saranno in tanti a giocarsi la carta della fortuna per iniziare sotto una buona stella l’anno che verrà (occhio a non esagerare!), pure se l’evento mondano per antonomasia rimane il Concerto di Capodanno del Teatro La Fenice. Quella del 30 e 31 dicembre (nel primo caso alle 20, il giorno dopo alle 16) è l’ottava edizione di un appuntamento talmente seguito che è consuetudine sia trasmesso in diretta televisiva su Rai Uno per una ulteriore replica alle 11:15 del 1° gennaio 2011.

Sotto la direzione del Maestro Daniel Harding, il concerto sarà diviso in due parti: la prima tutta orchestrale, mentre la seconda vedrà protagoniste voci soliste e corali. Giuseppe Verdi con il “Va Pensiero” da “Nabucco” chiuderà alla grande il concerto, dopo il quale la sera di San Silvestro è previsto l’aperitivo nel foyer e il cenone nelle sale Apollinee.

Veglioni sono previsti un pò ovunque, tanto nei locali più famosi quanto nelle storiche dimore d’epoca. Chiunque voglia essere informato delle iniziative che si svolgono giorno per giorno in città durante le festività può fare tesoro di “Inverno a Venezia“, mappa completa di tutti gli eventi veneziani tra Natale e l’Epifania.

Lasciatevi trascinare dall’elettrizzante clima di euforia tra calle e canali, fatevi sedurre dal gioco di luci dell’acqua che riflette i fuochi d’artificio che costellano il cielo veneziano, ma prima sarà il caso che vi decidiate a prenotare sul sito Venezia Alberghi uno dei b&b e hotel a Venezia, perchè se aspettate troppo tra non molto le offerte e la disponibilità potrebbero esaurirsi. Iniziate come si deve il 2011, chissà che fare il Capodanno a Venezia non sia di buon auspicio… Tanti auguri!!!!

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo