Le località balneari più belle delle Marche

In tempo di crisi molti stanno riscoprendo le splendide località balneari del nostro paese, un tempo abbandonate per mete più esotiche e lontane. Tuttavia le spiagge italiane offrono una vastissima varietà di paesaggi e di soluzioni che possonoa accontentare anche i turisti più esigenti.

È questo il caso delle Marche, una regione conosciuta soprattutto per le sue città d’arte e cultura come Pesaro e Urbino e per la sua tradizione gastronomica, ma che sulla sua costa ospita numerose località balneari di cui 17 insignite dalla bandiera blu. Le Marche sono infatti la terza regione italiana ad avere maggiori bandiere blu (preceduta da Liguria e Toscana) attestato di riconoscimento conferito dalla FEE alle località costiere che si distinguono per la qualità del proprio mare e delle proprie coste.

Le spiagge delle Marche inoltre si presentano molto diverse tra loro, alcune completamente attrezzate altre più selvagge, e si adattano in questo modo ai desideri di ogni tipo di viaggiatore. Si può scegliere infatti di soggiornare in uno dei tanti hotel o delle tante pensioni nelle località più vivaci e animate, o preferire una delle molte case nelle Marche che offre la possibilità di affitti stagionali, o ancora propendere per luoghi più tranquilli ed ameni e scegliere tra i tantissimi agriturismi e campeggi che permettono di vivere immersi nella natura di questa bellissima regione.

Le spiagge organizzate per bambini, famiglie e giovani in cerca di divertimento

Nelle Marche si trovano alcune delle località balneari più famose per le loro spiagge completamente attrezzate e per gli stabilimenti che offrono servizi e animazione di ogni tipo.
La spiaggia di Senigallia ad esempio è particolarmente adatta per bambini e famiglia in quanto le acque diventano profonde molto progressivamente e fino ad una trentina di metri dal bagnasciuga i bambini toccano ancora. Senigallia tuttavia è anche una località particolarmente rinomata per il turismo dei giovani in quanto in questa città si trovano numerosi locali che d’estate si animano e si popolano e tutti gli anni ad agosto questa località ospita un festival di musica rockabilly e anni ’50.
Un’altra famosa località delle Marche è San Benedetto del Tronto che offre un lungomare di circa 6 km con spiagge sabbiose ed attrezzate. A San Benedetto del Tronto sono numerosissimi i localini ed i ristoranti dove poter bere e mangiare una cosa alla sera adatti a tutti i tipi di gusti e d’età.

Le spiagge delle Marche più selvagge

La Riviera del Conero rappresenta sicuramente la parte più selvaggia delle Marche, con le sue spiagge spesso lontane dal turismo di massa.
Tuttavia anche nella Riviera del Conero si possono trovare spiagge più attrezzate come quella di Numana Bassa o di quella di Portonovo alle pendici del monte Conero e quella di Marcelli.
Tra le più selvagge e suggestive invece possiamo citare la spiaggia di Mezzavalle, non molto lontana da Ancona, incontaminata e raggiungibile via mare o seguendo un sentiero pedonale, quella delle Due Sorelle chiamata così per due enormi scogli che emergono dal mare, quella dei Sassi Neri di sabbia scura, libera e selvaggia spesso meta dei naturisti e quella di San Michele raggiungibile in Bus o attraversando il bosco di Sirolo, immersa in una distesa boscosa e dal litorale di sabbia e ghiaia.

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo