Una giornata a Villa del Balbianello

L’idea

Cosa fare quando hai un solo giorno libero, poco tempo ma molta voglia di fare?

Inizio col fare un po’ di brainstorming online, trovando un sito utile che mi segnali qualche attività sul Lago di Como interessante per una bella giornata d’aprile (io sono di Lecco).

Mi colpisce subito Villa del Balbianello, in parte per la vicinanza a Sala Comacina (una casa di amici mi fornisce un facile parcheggio), in parte per quello che leggo sulla mostra all’interno della casa.

Sembra infatti che dopo anni sostanzialmente invariato, l’arredamento degli interni sia stato stravolto dal suo ultimo padrone, Guido Monzino, abile esploratore dotato di un impeccabile gusto in materia d’arte.

Incuriosito dalla dimensione storica della cosa, oltre che dalle splendide fotografie che Google è stato così gentile da mostrarmi in anteprima, chiamo la ragazza e programmo il tutto.

 Come arrivarci

Optiamo per un giro in bici, e partiamo in macchina da Lecco alla volta di Sala Comacina. Qui ci aspetta una brutta sorpresa: la gomma della mia bicicletta sembra essere bucata, non c’è niente da fare.

Nessun problema! Anche andando a piedi è solo una passeggiata di un’oretta a separarci dal promontorio di Lenno, dove sorge la Villa.

Ci avviamo quindi a piedi, cercando di stare per quanto possibile in riva al lago, e ci inoltriamo poi nella parte esterna del gigantesco parco.

Sembra strano, ma complice forse la decisione di salire fino in cima al piccolo rilievo, siamo da soli nel bosco inondato di sole. Ci godiamo la tranquillità del posto, fino ad arrivare finalmente all’ingresso del Parco vero e proprio.

La Villa, l’esterno

Discutiamo un po’ con i responsabili della reception per capire cosa ci conviene fare. Una bella idea sarebbe prendere direttamente la tessera FAI (60€ per la coppia, 39€ per il singolo) che consente l’ingresso gratuito anche in diverse altre mete interessanti, ma optiamo comunque per l’entrata singola a 20€ che comprende Parco e visita guidata all’interno della Villa. Non si può entrare senza una guida, la visita al solo giardino costerebbe solo 10€, ma io sono venuto qua per la Storia! Voglio seguire le tracce del grande esploratore Monzino.

Mentre aspettiamo che si arrivi alle 15 persone necessarie per la visita guidata, iniziamo ad esplorare quel piccolo angolo di paradiso che è la zona verde intorno all’edificio principale. Colpiscono subito i giganteschi alberi potati a mo’ di volta, che fanno capolino in tutte le cartoline relative alla Villa. L’odore dei glicini in fiore, che si inerpicano tra statue e colonne, rende poi l’atmosfera romantica e leggera. Percorrendo uno stretto sentiero vicino alla siepe di alloro scendiamo fino a specchiarci nel lago; inutile quasi dirlo, la vista è splendida!

Dopo avere aspettato un attimo seduti sulla panchina vicino all’ingresso, ci viene segnalato che la visita guidata sta per iniziare. Sono pronto!

La Villa, l’interno

Veniamo subito accolti dalla guida che, capacissima, spiega velocemente la storia di Villa del Balbianello. Edificata dal Cardinale Angelo Maria Durini alla fine del XVIII secolo, la dimora passa di mano in mano a diversi nobili ottocenteschi legati ai primi moti insurrezionali italiani. Da metà secolo è saldamente in mano ai Visconti, ora riabilitati e Senatori del neonato Regno d’Italia.

Nel 1919 è un generale americano, Butler Ames, che rileva la proprietà e si lancia in una profonda opera di restauro. Ma è con il 1974 che la Villa passa al suo ultimo e più significativo padrone, Guido Monzino, imprenditore milanese ed esploratore di larghe vedute. Il suo tocco si vede nel giardino, che assume la forma attuale, così diversa sia dai giardini italiani che da quelli inglesi, ma soprattutto nell’arredamento degli interni. Alla sua morte nel 1988 la Villa passa sotto la tutela del FAI.

Entusiasmati da questa introduzione, ci spostiamo lentamente di stanza in stanza, scoprendo curatissimi salotti, corridoi, stanze da letto (una per la madre del Monzino, poco utilizzata ma splendida) e addirittura bagni.

Se la Biblioteca in rovere stile inglese mi ha colpito, e la Sala dei Primitivi sorpreso con un cambio di stile virante al moderno, è sicuramente il Museo delle Spedizioni ad avermi definitivamente conquistato, dopo gallerie di ritratti su vetro davvero caratteristici.

Qui il Monzino ha messo in mostra i propri tesori, raccolti nei suoi giri per i luoghi più nascosti del pianeta. Al centro giganteggia una slitta con vera pelle di orso bianco, usata durante una spedizione nell’artico, mentre alle pareti teche in vetro mostrano reliquie tibetane, cinesi, giapponesi, masai…

L’atmosfera che si respira è incredibile, si prova quella sensazione di scoperta che giace sepolta in ciascuno di noi e che ci fa apprezzare così tanto le storie di pionieri ed esploratori del passato. La cosa incredibile è come tutto sia avvenuto relativamente poco tempo fa: forse anche nel 2000 è ancora possibile scoprire nuovi posti sulla Terra?

O dovremo invece raggiungere i pianeti per saziare la nostra sete di nuovo e di avventura?

Non so cosa pensare, ma una cosa è certa: Villa del Balbianello è valsa la visita!

 

Leggi tutto »

Fuerteventura – la perla delle Canarie!

Siete in cerca meta vicina, affascinante, dove si possa stare in pantaloncini corti durante tutto l’ inverno? Magari a sole poche ore di aereo dall’ Italia? E pergiunta con meravigliose spiagge in stile caraibico?

Allora non potete non pensare all’ isola di Fuerteventura, perla dell’ arcipelago delle Canarie.

fuerteventura-vita-notturna-sand-dunes-of-carralejo

Fuerteventura gode di un clima favorevole tutto l’ anno! Anche d’ inverno si può stare molte ore in spiaggia, posto affascinante e con paesaggi desertici sterminati ed incontaminati è famosa per vantare le più belle spiagge dell’arcipelago canario, da nord a sud si può scegliere tra una grandissima varietà di paesaggi marini! Si passa dalle dune dorate di Corralejo a nord ovest, per le calette in stile Sardegna nella parte alta del Paesino El Cotillo a nord est, si attraversa il centro dell’ isola passando per la grande e bianca spiaggia di Caleta de Fuste, e si arriva al sud nelle immense e suggestive spiagge della penisola di Jandia, con mare verde e spiagge bianche.

 

Non vi basta ancora? Volete di più?

A Fuerteventura si mangia benissimo, a buon prezzo! Chiaramente il piatto centrale è il pesce, tutto prettamente cucinato in stile canario con olio e molto aglio, il gusto e la freschezza sono assicurati! In largo e in lungo è possibile gustare di tutto, ottime carni, verdure e frutta dell’ arcipelago e le specialissime papas, piccole patate da mangiare bollite insieme a tutta la buccia in compagnia delle tradizionali salsine canarie, il Mojo rojo e il Mojo verde!

kitesurfE lo sport?

Lo sport non può mancare a Fuerteventura! Meta prediletta dai surfisti ospita le migliori scuole di surf delle canarie, sport che insieme al Kitesurf ed al Windsurf si può praticare in tutti i periodi dell’ anno sospinti dai mai fastidiosi ma costanti venti alisei che soffiano sull’ isola da nord a sud!

 

Cosa aspettate allora? Scegliete l’ isola di Fuerteventura per le vostre prossime vacanze, che amiate il mare, la buona cucina, la natura o lo sport… di sicuro non potete sbagliare!

Leggi tutto »
peschiera-del-garda-321344_1920

Attività a Peschiera del Garda

Tra gli Hotel a Peschiera del Garda troviamo Hotel Bell’Arrivo, un esclusivo hotel nel pieno centro storico di Peschiera, direttamente sul Lungolago!

È un bellissimo hotel ideale per gruppi, famiglie e per vacanze in compagnia. La soluzione ideale per godersi appieno il fantastico territorio e visitare tutti i luoghi nelle vicinanze a partire da tutti i borghi e paesini del Lago di Garda!

Non molto lontano dall’Hotel e da Peschiera del Garda, possiamo trovare molte attrazioni, come:

  • Il famoso campo da Golf “Golf Club Paradiso del Garda”, di moderna concezione, aperto tutto l’anno e dotato di 18 buche, 5 laghi e numerosi bunker.
  • I grandissimi e invidiati parchi divertimento del Lago di Garda come: Gardaland e Movieland che con le loro attrazioni e spettacoli tematici ti faranno rivivere giornate da favola all’insegna dell’adrenalina e dell’avventura.
  • Parchi acquatici come il grande Canevaworld, il Cavour, il Persicum e molti altri, che vi faranno divertire tra tutti gli scivoli d’acqua e le diverse piscine.
  • Centri termali come Acquardens e Aquaria che vi daranno la possibilità di rilassarvi e godervi dei deliziosi momenti con il vostro partner, staccando dalla routine quotidiana e dedicandosi per un momento a sé stessi.
  • Musei, centri storici e opere d’architettura storica e moderna che vi faranno conoscere le mille sfaccettature delle origini del territorio e dei borghi presenti.
  • Il parco Natura Viva con i suoi bellissimi animali di tutti i generi e il Parco Giardino Sigurtà con i suoi immensi prati fioriti e maestosi giardini.

Moltissime sono le cose che si possono fare nelle vicinanze del Lago di Garda, non per nulla è una delle mete maggiormente scelte da tantissimi turisti e viaggiatori del mondo.

Venite a scoprire le bellezze del Lago di Garda!

Leggi tutto »
australia

Viaggiare in Australia in piena sicurezza

L’Australia è un paese affascinante da visitare, dove si fondono in un abbraccio perfetto la natura selvaggia e le metropoli tecnologiche e sviluppate. L’Australia si trova a sud dell’equatore, di conseguenza le stagioni sono invertite rispetto all’Italia, tuttavia esistono diverse zone climatiche che variano in base alla regione ed alla latitudine. L’Australia, chiamata in gergo dai locali Oz, presenta un clima temperato, un clima desertico, un clima tropicale e sub-tropicale ed un clima equatoriale a seconda delle diverse zone. La terra dell’Oz è una destinazione valida per tutto l’anno, tuttavia in alcuni periodi è consigliabile evitare determinate zone per la sua imprevedibilità meteorologica.

Bisogna prestare particolare attenzione al sole, quindi è opportuno portarsi sempre un cappellino, degli occhiali da sole ed una protezione solare per evitare scottature. Se possibile, evita l’esposizione al sole dalle 11:00 alle 15:00. L’Australia è generalmente un paese abbastanza tranquillo, con un tasso di criminalità piuttosto basso, ed i pericoli principali sono connessi alla natura. Nelle regioni tropicali in mare puoi imbatterti in coccodrilli e meduse velenose, in modo particolare nel periodo che va da dicembre a marzo. Evita di nuotare nelle spiagge non controllate e non allontanarti troppo, perché le correnti oceaniche sono molto forti. Nei parchi muoviti sempre con una guida esperta, ed in generale attieniti alle regole previste dalle autorità per non trovarti nei guai.

Il servizio sanitario australiano è uno dei migliori al mondo, soprattutto nelle aree urbane. Nelle zone rurali tende invece ad essere più carente poiché c’è scarsità di personale e di strutture. Tra l’Italia e l’Australia c’è un accordo che permette ai turisti italiani di accedere al servizio sanitario pubblico di base garantito anche agli australiani, per un periodo di massimo 180 giorni. Ad ogni modo se la nostra agenzia viaggi ci propone un assicurazione viaggio, focalizziamoci in particolare su un’assicurazione sanitaria privata prima di partire, che assicuri la copertura delle spese mediche specialistiche, il trasferimento in un altro paese, il soggiorno prolungato forzato o l’eventuale rimpatrio d’emergenza in seguito a malattie o incidenti.

Durante i viaggi transoceanici, come è appunto quello in Australia, purtroppo non sono rari i casi in cui i bagagli vengono persi o arrivano in ritardo. Per mettersi al riparo da questo inconveniente è consigliabile stipulare un’assicurazione bagaglio, che garantisce un rimborso spese per acquistare i beni di prima necessità ed un risarcimento per i danni subiti dalla perdita della valigia. Ad essa si può anche associare l’assicurazione per il furto del bagaglio, una garanzia particolarmente utile se viaggi con videocamere, gioielli ed altri oggetti di valore.

Leggi tutto »
Via-Condotti-Rome2

Shopping in viaggio: le capitali europee dello shopping

Viaggiare all’estero permette di conoscere nuovi posti, nuove persone e nuove culture, ma è anche un modo per dare libero sfogo alla propria voglia di shopping. L’Italia si difende bene con Roma, Milano e Firenze, tre città dove vengono organizzati eventi importanti dedicati alla moda, ma cerchiamo di scoprire quali sono le capitali europee dello shopping dove fare ogni tipo di spese, da quelle più pazze a quelle più oculate.

Parigi, la città delle luci, è una delle principali capitali della moda e dello shopping. Presso gli Champs Elysees potrai scatenarti con gli acquisti, ma tieni presente che qui tutti i negozi sono di gran lusso ed i prezzi sono da capogiro. Potrai acquistare sfarzosissimi gioielli presso Cartier, una delle gioiellerie più rinomate in tutto il mondo, oppure borse firmate, cinture, cappellini e abbigliamenti di marca presso una delle tante boutique parigine. Per acquistare qualcosa di più economico puoi recarti presso i mercatini di Montmartre o di St-Ouen. Capitale dello shopping e del divertimento, nota come la città della trasgressione, Amsterdam con i suoi canali e le sue atmosfere suggestive offre diversi spunti per fare shopping. Nel quartiere di Jordaan ci sono negozi per fare spese di ogni genere, mentre il mercato di Albert Cuyp Market è il luogo ideale per acquistare souvenir o prodotti tipici locali.

Londra è un’altra città che permette di dare libero sfogo al proprio desiderio di shopping. A Camden Market potrai sbizzarrirti con l’acquisto di articoli e abbigliamento vintage, se sei un inguaribile romantico e nostalgico innamorato del passato; oppure puoi lasciarti sedurre dalla moda underground se sei più attratto dalla modernità. Se sei amante del lusso e dell’abbigliamento esclusivo, allora devi assolutamente passare per Harrods. Si tratta di un immenso magazzino che sorge a Brompton Road, uno dei quartieri più ricchi di Londra, ed è diventato una vera e propria icona dello shopping turistico della capitale britannica. Lo slogan di Harrods è “dallo spillo all’elefante”, per indicare appunto che qui potrai trovare tutto ciò che desideri.

Potrai trovare borse di merca, souvenir, gioielli e simpatica bigiotteria lungo la Gran Via, la famosa strada di Madrid costellata di negozi di tutti i gusti e di tutti i generi per gli amanti dello shopping. A Berlino sono famosi i mercatini delle pulci e del vintage, dove potrai trovare oggetti antichi, pezzi d’epoca, quadri, abiti e chincaglierie di ogni genere. In alternativa ci sono negozi e centri commerciali come il KaDeWe e il Mall of Berlin, dove praticare uno shopping meno spartano e più lussuoso.

Leggi tutto »
  • Tag

  • I siti che seguiamo