Mantova, una città che lascia il segno tra storia, arte, natura e cucina!

città di Mantova

Hai bisogno di una vacanza rilassante e all’insegna delle bellezze storiche naturali ed artistiche della nostra splendida Italia?

La cittadina che ti aspetta è sicuramente Mantova! Sia che tu abbia a disposizione una fuga romantica nel week end, sia che ti servano numerosi giorni per ritrovare la pace dei sensi perduta grazie al lavoro, la ridente città dei Gonzaga e patrimonio dell’UNESCO sapranno darti quello che stai cercando.

Ma lasciamo la parola alle meraviglie di questa città e scopriamone le numerose sfaccettature!

Il Centro Storico: Il punto di partenza ideale per la visita è il Castello di San Giorgio, un maestoso castello quattrocentesco commissionato da Francesco primo Gonzaga facente parte del grande complesso di Palazzo Ducale.

In alto, sulla torre di destra potrete scorgere la finestra della bellissima e famosissima “Camera degli Sposi” o “Camera Picta” che il Mantegna affrescò in onore di Ludovico Gonzaga.

Lasciamo il castello e dirigiamoci verso il luogo che vide i Gonzaga protagonisti del golpe per prendere il possesso della città: Piazza Sordello. Una piazza di forma rettangolare, con un pavimento di ciottoli che non rendono certo difficile immaginare il rumore degli zoccoli dei cavalli che entravano nelle antiche mura.

Rimaniamo dunque all’interno della famiglia Gonzaga e volgiamo lo sguardo alla loro residenza: Palazzo Ducale. Una città castello che colpirà sopratutto per la sua estensione. Nella realtà è costituito da diversi nuclei legati tra loro da gallerie o corridoi, con vie, cortili, giardini interni e cortili pensili che vi permetteranno di visitarlo in sole due ore! 🙂 Niente male! Giusto per lasciarvi il tempo di correre a visitare il Duomo di Mantova (splendida costruzione antica dedicata a San Pietro) e il Palazzo Te (Antica base di addestramento degli amati cavalli di Ludovico Secondo e meraviglia di colori, architettura e pittura).

Natura e Laghi di Mantova: Lasciato il centro storico con le sue vie e i suoi prestigiosi palazzi, ristoriamo i sensi camminando o riposando (e perché no, traghettando) lungo le rive dei 3 grandi laghi che circondano Mantova. Da qui potrete scorgere moltissimi esemplari di flora e fauna locali.

Ma aguzzate la vista! Le specie più rare si mostreranno solo agli occhi dei più attenti osservatori.

Soddisfiamo il palato: viaggiare mette appetito, e se mentre si passeggia per la ridente e romantica cittadina i vostri sensi sono inebriati dal profumo dei tipici piatti locali, cedere alle tentazioni della cucina tradizionale non sarà di certo difficile.

I ristoranti, le sagre e le trattorie saranno lieti di farvi degustare il tipico risotto col puntel e i capunsei (gnocchi di pane), per concludere con il famoso dolce della Sbrisolada.

Dove riposare: per visitare Mantova sono indicate quasi tutte le stagioni dell’anno, ma l’autunno e la primavera, grazie alle temperature ideali e per il tranquillo afflusso turistico sono le stagioni che riteniamo essere migliori. In ogni caso dopo una giornata passata tra queste meraviglie anche il riposo merita una giusta ricompensa.

Le soluzioni sono moltissime, ma ci permettiamo di consigliarvi un soggiorno all’insegna del comfort e dell’eleganza in uno dei numerosi hotel a Mantova

Sono moltissime infatti le strutture di 3, 4, o 5 stelle che vi permetteranno di concludere il vostro peregrinare abbandonandovi alle coccole e alla gentilezza degli albergatori…senza spendere una cifra! 🙂

Vi aspettiamo a Mantova!

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo