Paesaggi dell’olio e della memoria. Gli itinerari di Calos Irte

Paesaggi dell’olio e della memoria per riscoprire la bellezza e la complessità del Salento, condensata in brevi ma significativi itinerari: dai paesaggi rurali, fra immensi oliveti, torri e masserie, agli antichi impianti di produzione dell’olio, dagli edifici sacri ai raffinati gioielli urbani del potere feudale, dagli insediamenti rupestri medievali alle esuberanze festose del barocco leccese. Un territorio vivace e dai mille colori che riesce a regalare ancora aspetti inediti e straordinari.

È questa la proposta per il prossimo 23-25 aprile dell’agenzia online Calos Irte nata con l’intento di promuovere e valorizzare il territorio facendo di fatto accoglienza turistica.

L’itinerario partirà da Carpignano salentino, in un agriturismo immerso in un parco di ulivi nel cuore del Salento snodandosi lungo una direttrice di autentica bellezza che incontrerà Cavallino, situato nel sud di Lecce, e importante centro messapico  come dimostrano i reperti archeologici conservati per lo più nel Museo Provinciale “Sigismondo Castromediano” e come testimonia il “Museo Diffuso Arcaico Messapico”, diretto dall’illustre archeologo Francesco D’Andria, con la significativa area archeologica. Sempre nella cittadina salentina si potranno visitare la Chiesa dei Domenicani, il Castello Ducale Castromediano -LImburg, meglio conosciuto come Palazzo Ducale, con la splendida Galleria del XVII secolo, che fu dimora dell’illustre Sigismondo Castromediano patriota del Risorgimento. Una tappa particolare sarà Caprarica di Lecce dove si potrà scoprire il fascino del frantoio semi-ipogeo, della Chiesa della Madonna della Neve, del tracciato romano, della cripta di Santa Cristina con i suoi meravigliosi affreschi bizantini e del santuario della Madonna della Grotta. Infine, una doverosa tappa al Museo Ubaldo Villani (antico frantoio)e alla Cappella di Santa Marina, prima di recarsi ad Otranto, la città dei Santi Martiri, e la bellissima Lecce Barocca, con un itinerario che dalla Basilica di Santa Croce, passa per Piazza Sant’Oronzo che si apre con l’Anfiteatro Romano da una parte, il Sedile e la colonna, una delle due poste alla fine della via Appia sovrastata dalla scultura Santo Protettore e il grande ovale decorato conil mosaico dello stemma cittadino, fino a giungere nel Cortile del Duomo. Ma non finisce qui, il tour rivela anche le meraviglie barocche della poco conosciuta chiesa di S. Maria di Costantinopoli, e quelle delle operose mani  dei maestri cartapestai e degli artigiani della pietra leccese, le cui botteghe colorano il centro storico. L’organizzazione del tour è a cura della neonata Calos Irte agenzia on line di servizi per il turismo che nel suo nome Benvenuto, ispirandosi al vocabolo salentino di chiara derivazione grika (‘Vocabolario dei dialetti Salentini’ di G.Rohfls) indica la propria cifra. Calos Irte vuole essere un compagno di viaggio alla scoperta del vero Salento! L’accoglienza non cambia. Siamo sempre noi a stringere la mano e a dare il Benvenuto ad ogni singolo turista. È un’agenzia di viaggi e servizi per il turismo innovativa a cominciare dalla formula, rigorosamente on line, perciò a portata di click da qualsiasi angolo del mondo, basta digitare www.calosirte.it. Un progetto che lo staff, Maria Elena Perrone, Mario Perrone e Sara De Giorgi, ha scelto di costruire intorno al concetto di ospitalità partendo dal territorio salentino fermato negli scatti meravigliosi ed esclusivi del fotografo Alfonso Zuccalà. Puntiamo tutto sulla vera accoglienza turistica, la nostra idea è accompagnare il viaggiatore, accoglierlo con consapevolezza, sostenibilità e responsabilità alla scoperta della magica terra tra i due mari che abbiamo il privilegio di abitare.

la home page del sito di Calos Irte l'agenzia on line di servizi di turismo, un compagno di viaggio alla scoperta del Salento

la home page del sito di Calos Irte l’agenzia on line di servizi di turismo, un compagno di viaggio alla scoperta del Salento

Calos Irte è soprattutto un progetto di idee selezionate da uno staff altamente qualificato pronto a soddisfare con professionalità e cortesia, le esigenze di ogni singolo viaggiatore. “La nostra missione ­- spiega Maria Elena Perrone – è farvi vivere un’esperienza unica tra i magnifici scenari di ulivi, muretti a secco, giardini segreti, spiagge incontaminate e l’affascinante barocco leccese. Come pure le diverse declinazioni del barocco minore nei centri salentini che custodiscono autentici tesori architettonici e un patrimonio naturalistico straordinario. Intendiamo offrire al turista un approccio autentico alle culture, le tradizioni e ai mille aspetti che compongono il viaggio nel Salento”. Ma non solo.

Calos Irte è anche servizi per il turismo. Avete in programma di realizzare una vacanza all’estero? Che sia un viaggio semplice, articolato o su misura, a partire dalla singola prenotazione alberghiera, Calos Irte è a vostro servizio e potrà soddisfare ogni vostra esigenza grazie agli accordi con i più importanti Tour Operator.

Calos Irte è una cooperativa e nasce dal desiderio di realizzare un progetto innovativo, nonostante la sua forma d’impresa sia antichissima. “All’interno del nostro sistema solidaristico – spiega il presidente Mario Perrone – abbiamo cercato di coniugare la tradizione del nostro territorio con l’innovazione tecnologica, la quale ci permette di favorire la promozione e la valorizzazione del territorio, con l’obiettivo di offrire qualità di servizi, di organizzazione e di accoglienza degli ospiti. Tutto questo è rappresentato dalla passione che ci guida verso l’ammirazione e la promozione del nostro paesaggio intriso di aria di mare, profumi intensi e sapori forti. La ricerca di luoghi inesplorati, esaltazione dei particolari, arricchimento delle informazioni e dei luoghi da visitare fanno della nostra cooperativa un compagno di viaggio alla scoperta del vero Salento”.

Per scoprire tutti gli altri itinerari basta andare sul sito www.calosirte.it il vostro compagno di viaggio alla scoperta del vero Salento!

 

 

 

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo