Ibiza gayfriendly: le migliori discoteche e le spiagge più disinibite dell’isola

Cala Xarraca, Ibiza, Islas Baleares, Spain (Europe)

Credits: commons.wikimedia.org

Ibiza, ovvero divertimento, relax, trasgressione e vita notturna. La meravigliosa isola delle Baleari è immersa in un’atmosfera disinibita e rilassata, e proprio per questo ogni anno attrae moltissimi vacanzieri gay, consapevoli del fatto che a Ibiza non esistono né discriminazioni né distinzioni: l’importante è vivere a fondo la propria vacanza da sogno.

Ibiza gay, di notte

L’epicentro della vita gay notturna di Ibiza città è il vecchio quartiere di pescatori Sa Penya: un’incredibile combinazione di culture illumina le viuzze di questo affascinante angolo cittadino. Il cuore pulsante del quartiere è Calle de la Virgen, la vera strada gay di Ibiza. Qui ci sono decine di bar e boutique, ma soprattutto le grandi e rinomatissime discoteche gay friendly: da la Troya all’Amnesia, dal Matinee fino alla famosissima Anfora Gay Disco, frequentata indistintamente dai giovani turisti e dalle drag queen più pazze dell’isola. Insomma, come si può capire, la movida gay di Ibiza è talmente estesa e colorata da non avere che l’imbarazzo della scelta.

Ibiza gay, di giorno

La spiaggia gay per eccellenza di Ibiza è la Playa des Cavallet, dalla sabbia finissima e bianca che incontra un mare blu cobalto. Famosa per essere stata il primo lido nudista dell’isola, è avvolta da un clima di serenità e armonia, perfetto per far sentire a proprio agio chiunque. Molto popolari tra i turisti gay sono anche le incantevoli spiagge di Ibiza città, come la Playa de Ses Figueretes, e Cala Talamanca, costeggiata da molti locali gay friendly. Per chi vuole soggiornare vicino alle calette più vivaci e moderne dell’isola senza allontanarsi troppo dalla movida notturna, la soluzione è dunque costituita da un appartamento in affitto a Talamanca, a pochi minuti dal centro di Ibiza.

 

Articolo scritto in collaborazione con Ibiza Vuela

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo