Camera con vista

Volete vedere una casa che di certo non lascia indifferenti? Qualche spunto su come ricavare punti luce nuovi o rinnovare gli spazi? Eccola, Villa Berkel , che si trova a Veenendaal (Paesi Bassi), una costruzione dove le idee certo non mancano!!! Sorge su un terreno precedentemente occupato da un bungalow, risalente agli anni settanta. I proprietari volevano restaurare il bungalow, ma decisero su consiglio dell’architetto Paul De Ruiter di demolirlo e fare spazio, tra il 2004 e il 2005, ad una nuova progettazione.

Villa Berkel è circondata tutto intorno da un fitto bosco, e per far entrare quanta più luce possa nella casa si è deciso di realizzare tre delle quattro facciate in vetro! Ma, soprattutto per un’abitazione, è difficile mantenere la linea di demarcazione tra interno ed esterno, tra privato e pubblico.

Pertanto, sin dalla pianta del progetto, il tutto è suddiviso in tre lunghe strisce ad angolo retto rispetto alla strada. Un’area è riservata per il giardino, la striscia centrale contiene la villa stessa e la terza striscia offre l’accesso alla casa: è questa l’unità in cui si trovano il parcheggio e l’ingresso. Questo fa sì che le parti della casa che i residenti preferiscono mantenere private siano fuori dalla vista.

Infatti la sezione orientale, quella che si vede dalla strada, contiene le funzioni: più “pubbliche” l’ingresso, studio, cucina e soggiorno, mentre la parte occidentale è riservata per i luoghi deputati al relax in totale “privacy”: un corridoio che funge da sala TV, le camere da letto e bagno. Ciò significa che il carattere delle funzioni diventa gradualmente più intimo. Ogni funzione ha la propria zona all’interno della casa, che può essere ”tagliata” per mezzo di pareti scorrevoli traslucide.

Per creare l’idea di apertura e luce e per dare ai residenti dare la sensazione di vivere immersi nel verde, a sud la casa è interamente orientata all’appartato giardino. Ogni stanza della villa guarda direttamente su questo giardino, altro vero e proprio asso nella manica di Villa Berkel.

La spaziosa terrazza di legno costituisce una sala all’aperto, in parte coperta da una veranda in legno sostenuta da staffe in acciaio. Questo particolare apporta un’idea di “galleggiamento”… Per enfatizzare la sensazione di sospesa leggerezza della costruzione sono stati creati due stagni artificiali su entrambi i lati della villa, in modo che il tutto sembri essere sollevato sopra il livello del suolo. Ma al di là delle tante parole, vale la pena soffermarsi sulle bizzarre e indubbiamente affascinanti immagini..

Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

  • Tag

  • I siti che seguiamo